CI VEDIAMO LA PROSSIMA PRIMAVERA

CI VEDIAMO LA PROSSIMA PRIMAVERA?

Niente affatto,il corridore non va in letargo. La corsa è uno stile di vita,un investimento sul futuro per il fisico e per la mente. Ecco perché non si può mollare proprio adesso.

Ottobre è il mese della crisi. Se hai seguito i miei consigli ed hai cominciato a correre in primavera o in estate,con il sole,con le giornate lunghe e con la voglia di movimento che sprizzava da ogni poro,arrivato a questo punto potresti avvertire la tentazione di lasciare perdere tutto,di riporre le scarpe da corsa nell’armadio e di rimandare alla prossima primavera l’appuntamento con la corsa.
Quell’irrefrenabile desiderio di fare attività fisica che si era impadronito di te all’inizio della bella stagione cede il posto al subdolo ed avvolgente piacere di starsene al calduccio ed al coperto. Improvvisamente trovi mille pretesti per rimandare l’allenamento,ti scopri pigro e tutti i buoni propositi che ti avevano spinto a correre si arenano miseramente.
Ma sei proprio sicuro che valga la pena di gettare la spugna? Sei certo che ti convenga mollare tutto alla prima difficoltà ? La risposta,tanto facile quanto scontata,è ovviamente no. Già quindici giorni dopo aver ceduto al dolce far niente ti ritroveresti ad aver ripreso parte dei chili eliminati ,i muscoli tornerebbero ad essere meno tonici,l’umore peggiorerebbe e la carica vitale finirebbe sotto i piedi. A marzo o aprile,poi, quando dovessi tornare a correre,dovresti ricominciare tutto completamente da capo.
Che fare allora per procedere senza interruzioni sulla via del running, per fare di questo sport uno stile di vita e godere pienamente dei suoi benefici?
-Innanzitutto ricorda che il vero nemico del corridore è il caldo non il gelo. Perfino quando il termometro scende sotto lo zero bastano pochi minuti di corsa per scaldarsi e non sentire il freddo. Devi solo attrezzarti con un abbigliamento adatto.
– Se ti è possibile,sposta l’orario dell’allenamento nelle ore centrali della giornata,in modo da correre con la luce ed al caldo.
– Se fino ad oggi ti sei allenato da solo,prova a farlo in compagnia. Se non conosci nessuno che nutra la tua passione iscriviti ad una società sportiva di atletica ,e la mia la Sporting Calore è ben lieta di aiutarti.
– Per vivacizzare e rendere più stimolante l’attività,se sei arrivato ai 40 minuti di corsa puoi pensare di lanciarti in qualche gara,cominciando ovviamente da quelle sulle distanze più corte,dai 5 a 12 km.
– Per riavviare la tua voglia di correre puoi anche affidarti alle cure di un allenatore. Lo puoi trovare presso qualsiasi società sportiva o optare per un personal trainer per corrispondenza.
– E se proprio non ce la fai ad uscire a correre in inverno,iscriviti ad una palestra dove,oltre a far lavorare i muscoli,potrai mantenere il fiato correndo sul tapis roulant. Anche se non è il massimo è sempre meglio di niente e ti consentirà in primavera di ripartire da un discreto livello atletico.
– Infine usa la corsa per allenare la mente,per diventare più forte di carattere. Vincere la ritrosia e uscire a correre nonostante le avverse condizioni meteo,trovare dentro di te la forza per portare a termine l’allenamento,aumenterà inevitabilmente la tua autostima e ti consentirà di affrontare con la giusta carica e la dovuta grinta altre situazioni difficili della vita.
Dammi retta,non andare in letargo. Rimani attivo,c’è un mondo nuovo da scoprire ,vedrai non te ne pentirai.

Questo articolo è stato inserito in Scritti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.